Direttore Scientifico: Prof.ssa Avv. Giusella Finocchiaro
Curatrice Editoriale: Dott. Giulia Giapponesi

Accountability, governance del rischio e nuove tutele per l’interessato: il General Data Protection Regulation porta importanti cambiamenti che hanno un impatto imminente sulla gestione della privacy del settore pubblico e privato.

Il GDPR istituisce un nuovo quadro a tutela della privacy, introducendo nuovi obblighi e nuove tutele. Valutazione d’impatto, registro dei trattamenti, procedure di notifica del data breach, nomina del Data Protection Officer: sono solo alcune forme con cui il GDPR responsabilizza i titolari di trattamento che, oggi più che mai, devono fare della sicurezza dei dati un elemento centrale della propria strategia aziendale.

Data l’imminente entrata in vigore del Regolamento, che sarà applicabile a partire dal 25 maggio 2018, occorre attivarsi per recepire adeguatamente tutte le novità e per affrontare con consapevolezza il cambiamento. Per evitare di farsi trovare impreparati, la Bologna Business School propone un corso di due giornate rivolto ad amministratori, imprenditori, dirigenti, manager e chiunque abbia un ruolo di responsabilità con l’obiettivo di comprendere le implicazioni giuridiche e organizzative del regolamento.

Il corso, che si svolge sotto la direzione didattica di Giusella Finocchiaro, offre una panoramica delle novità introdotte in materia di privacy, delineando un percorso da seguire per l’adeguamento al GDPR. Le lezioni si focalizzeranno sugli adempimenti operativi necessari per essere conformi alla nuova normativa (designazione del Data Protection Officer, progettazione del trattamento by design, revisione delle informative e nuovi moduli del consenso, risk assessment, diritti degli interessati) e sui principali aspetti applicativi (cloud computing, profilazione, trattamento a scopo di marketing).

Il corso si terrà nelle giornate dell’1 e 15 dicembre 2017. La scadenza delle iscrizioni è il 27 novembre 2017.

Per informazioni ed iscrizioni si rimanda alla pagina della Bologna Business School.



Lascia un commento