Direttore Scientifico: Prof.ssa Avv. Giusella Finocchiaro
Curatrice Editoriale: Dott. Giulia Giapponesi

red-questionSe una società divulga il numero telefonico di un dipendente commette un illecito? Se un numero di cellulare viene inserito in una chat online o in un  gruppo WhatsApp senza consenso dell’interessato è possibile sporgere denuncia? Cosa accade se chi rende pubblico un numero di telefono privato non è maggiorenne?

Queste sono alcune delle numerose domande che negli ultimi mesi abbiamo ricevuto fra i commenti di questo blog sul tema della diffusione non autorizzata di un numero di telefono cellulare di un privato cittadino. In molti casi si tratta di divulgazioni senza consenso in contesti pubblici come aziende, scuole, forum e chat su Internet, gruppi Whatsapp e altri social network

A beneficio di quanti si trovano in simili situazioni di incertezza ricordiamo che:

Il numero di telefono cellulare è considerato dato personale, in quanto rende l’interessato identificabile.

Il Codice privacy qualifica come illecito penale la condotta di colui che, al fine di trarne per sé o per altri profitto o di recare ad altri un danno, tratta in modo illegittimo i dati personali altrui, se dal fatto deriva un danno per l’interessato.

La circostanza che il fatto sia commesso da un minorenne non esclude la responsabilità penale, purché il minore abbia compiuto gli anni 14.

Resta sempre salvo il diritto ad ottenere il risarcimento del danno subito in sede civile, ove l’interessato abbia subito un pregiudizio serio ed effettivo. In questo caso risponderanno, di regola, gli esercenti la potestà genitoriale sul minore.




Lascia un commento