Direttore Scientifico: Prof.ssa Avv. Giusella Finocchiaro
Curatrice Editoriale: Dott. Giulia Giapponesi

Microsoft ha deciso di implementare la sicurezza dei suoi sistemi di acquisizione dei dati personali per proteggere la privacy dei suoi clienti.

Per farlo ha deciso di ricorrere alla tecnologia chiamata “Blockchain”, celebre per aver reso possibili e sicuri gli scambi di Bitcoin, la moneta digitale che sta rivoluzionando il mondo della finanza.

La tecnologia Blockchain (traducibile come “catena di blocchi”) è una sorta di registro digitale che tiene traccia di dati e operazioni, criptandoli. I dati degli utenti dei servizi Microsoft saranno quindi trattati con una tecnologia che dovrebbe avere lo stesso livello di protezione riservato agli scambi di criptovaluta.

In un comunicato sul blog ufficiale dell’azienda, un portavoce Microsoft ha dichiarato: “Crediamo sia essenziale per le persone possedere e controllare tutti gli elementi della propria identità digitale piuttosto che dare consenso ad un numero infinito di app e servizi e lasciare che i propri dati si diffondano tra i diversi provider. Gli utenti necessitano di un luogo online dove possono conservare la loro identità digitale e controllarne l’accesso”.



Lascia un commento - Informativa in materia di protezione dei dati personali