Direttore Scientifico: Prof.ssa Avv. Giusella Finocchiaro
Curatrice Editoriale: Dott. Giulia Giapponesi

posted by admin on ottobre 18, 2013

Eventi

(No comments)

almaAlma Graduate School di Bologna organizza per  venerdì 8 novembre 2013 un workshop gratuito e aperto a tutti volto a a comprendere le opportunità e i rischi legati all’uso del cloud computing.

La diffusione dei dispositivi mobili di calcolo e l’aumento della banda rendono possibili e spesso convenienti nuovi modelli di calcolo come il cloud computing. Ciò induce anche nuovi modelli di business, l’adozione dei quali comporta sia dei benefici in termini di riduzione dei costi fissi che di tempo nel portare sul mercato nuove soluzioni.

Il workshop intende soffermarsi sui vantaggi e su alcuni dei principali problemi che la scelta di una soluzione cloud computing comporta, soffermandosi in particolare sugli aspetti tecnici che contraddistinguono i diversi tipi di soluzioni cloud, sugli elementi fondamentali che devono comparire in un contratto di fornitura di un servizio di questo tipo e sulla necessità di garantire la tutela giuridica dei dati, tenuto conto che la loro esportazione all’estero impatta in normative differenti da paese e paese.

Nel corso del workshop, Giusella Finocchiaro interverrà illustrando il tema degli aspetti giuridici legati all’utilizzo di questa tecnologia.

Il workshop si terrà l’8 novembre alle ore 17.30 presso la sede di Alma Graduate School – Villa Guastavillani, Via degli Scalini 18 – Bologna.

Per ulteriori informazioni e per le iscrizioni si rimanda al sito di Alma Graduate School. Il programma è disponibile QUI.

Immagine 4Referti online, privacy dei pazienti, fascicolo sanitario elettronico e accesso sicuro ai dati sanitari, questi alcuni degli argomenti che verranno trattati insieme al Dott.Claudio Filippi, Autorità Garante per la protezione dei dati personali, durante l’incontro di lunedì 17 gennaio alle 14.30 presso Villa Guastavillani, sede di Alma Graduate School, Bologna.

Come sempre coordinato dalla Prof.Avv. Giusella Finocchiaro, l’incontro, che chiude il ciclo di appuntamenti su “diritto e innovazione tecnologica”, affronterà i profili più rilevanti nella protezione dei dati sanitari dei pazienti, un aspetto di particolare importanza nell’ambito del diritto alla privacy.

Come di consueto, per informazioni e iscrizioni si rimanda al sito di Alma Graduate School.

posted by admin on luglio 5, 2010

Miscellanee

(No comments)

alma

Dalla recente indagine internazionale contro il servizio di Google Street View fino alle proteste contro la privacy di Facebook, la questione della protezione dei dati personali si è rivelata essere oggi di fondamentale importanza per un sano sviluppo della società della rete.

Il tema, al centro anche della discussa sentenza sul caso Google/Vividown, ha sollevato un ampio dibattito. Da un lato si è rilevata la difficoltà nello stabilire una policy interna coerente con le varie normative nazionali per le aziende che operano internazionalmente sulla rete. Dall’altro lato la violazione della privacy attraverso contenuti generati dagli utenti ha portato nuovamente in primo piano la questione dell’attribuzione di responsabilità ai meri fornitori di servizi.

All’interno del dibattito non sono mancate prese di posizione radicali, come quella del giovane CEO di Facebook, Mark Zuckerberg che ha recentemente dichiarato in un’intervista a Repubblica: “Per i miei genitori la privacy era un valore, per i miei coetanei condividere è un valore”.

Ma qual è l’attuale spazio di intervento dell’Autorità Garante della privacy sui social network? Quali i criteri delle istituzioni della policy aziendale sulla protezione dei dati personali di un azienda che, come Google, opera in tutto il mondo?

Questi sono alcuni degli spunti di riflessione che saranno sollevati durante l’incontro coordinato da Giusella Finocchiaro, Professore ordinario di diritto di Internet e di diritto privato nell’Università di Bologna, con il Cons. Giovanni Buttarelli, Garante europeo aggiunto dei dati personali, e il Dott. Marco Pancini, European Policy Counsel and Director of institutional relations of Google Italia.

L’evento si terrà giovedì prossimo, 8 luglio, alle 17 presso Villa Guastavillani, sede di Alma Graduate School, via degli Scalini 18, Bologna. Per ulteriori informazioni e iscrizioni cliccare QUI.

Immagine 4Dall’inizio di questa settimana i certificati medici di malattia dovrebbero essere trasmessi solo per via telematica, come previsto dal decreto ministeriale pubblicato il 19 Marzo sulla Gazzetta Ufficiale.

Sono infatti scaduti i tre mesi di convivenza tra il cartaceo e il digitale che il Ministero del Welfare aveva fissato per permettere ai medici e ai datori di lavoro di prendere confidenza col nuovo sistema.

Si è entrati dunque nel mese di “collaudo” nel quale, benché non ci siano ancora sanzioni per chi ripiega sulla via tradizionale, è richiesta la trasmissione dei certificati esclusivamente attraverso la rete informatica.

I dipendenti pubblici (come già quelli privati) non saranno più tenuti a consegnare il certificato al datore di lavoro: è ora compito del medico curante inviare all’INPS il certificato di malattia. Gli enti pubblici stanno quindi adottando un sistema di password e credenziali attraverso i quali i datori di lavoro possano avere accesso alla banca dati dell’INPS, contenente i certificati inviati dai medici.

La notizia della digitalizzazione dei certificati porta di nuovo in primo piano la questione della privacy sui dati sanitari. A questo argomento è dedicato l’incontro per il ciclo “Diritto e dinnovazione tecnologica” su “I recenti provvedimenti dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali sulla sanità on-line“, previsto per il 2 luglio, presso la sede di Alma Graduate School, dalle ore 15 alle ore 18.

Relatore dell’incontro sarà il Dott. Claudio Filippi Dirigente del Dipartimento Sanità e Pubblica Amministrazione dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali. L’incontro sarà, come di consueto, coordinato sotto il profilo scientifico dalla Prof.ssa Avv. Giusella Finocchiaro dell’Università degli Studi di Bologna. Nel corso dell’incontro saranno esaminati i profili più rilevanti delle recenti disposizioni del Garante in materia di fascicolo sanitario elettronico, referti online, privacy dei pazienti, sicurezza ed accesso ai dati sanitari.

Per l’iscrizione e ulteriori informazioni, clicacre QUI.

googleHa assunto toni apertamente offensivi il dialogo mediato tra Eric Schmidt, CEO di Google, e uno dei PM del caso Google/Vividown, intervistati rispettivamente dal Financial Times e dal Corriere della sera.

Sul quotidiano londinese Schmidt ha definito la sentenza del caso italiano come “bullshit“, aggiungendo che la decisione del giudice, “semplicemente sbagliata“, equivale a “prendere tre persone a caso e sparargli“.

Offende me e offende la compagnia” ha concluso.

La risposta alle dichiarazioni di Eric Schmidt non è arrivata dal giudice Magi – che abbiamo recentemente intervistato – ma da Alfredo Robledo, uno dei due PM di Milano che hanno avviato il procedimento contro Google. «L’intervista di Schmidt al Financial Times fa cadere le braccia…» ha dichiarato il PM, a cui non è piaciuta l’espressione “bullshit” usata dal CEO di Mountain View. “Per farmi capire da lui dovrei usare quella sua stessa parola», ha aggiunto.

Mentre Schmidt non entra in ulteriori considerazioni  sulla vicenda, l’intervista ad Alfredo Robledo si dilunga su alcuni aspetti del caso giudiziario. Sul tema della privacy il PM si sofferma sulle differenze tra Europa e Stati Uniti. A suo parere il primo emendamento della Costituzione americana sulla libertà di espressione è una norma locale degli USA che in Europa trova un suo confine nel rispetto dei diritti delle persone, tra cui quello alla privacy.

FONTE: Corriere.it, FT.com.

—————-

Immagine 1Ricordiamo a chiunque fosse interessato ad un approfondimento sul confine fra privacy e libertà di espressione, che il tema sarà tra gli argomenti principali dell’incontro “Privacy, social network e motori di ricerca” a cui parteciperanno il Dott. Giovanni Buttarelli, Garante europeo aggiunto dei dati personali, e il Dott. Marco Pancini, European Policy Counsel and Director of institutional relations of Google Italia.

L’incontro, inizialmente programmato per il 14 Maggio, è stato rimandato all’8 Luglio – ore 17 –  come conclusione del ciclo di appuntamenti su Diritto e Innovazione Tecnologica, presso l’Alma Graduate School di Bologna.

Per informazioni ed iscrizioni cliccare QUI.

posted by admin on maggio 10, 2010

Eventi

1 comment

Immagine 4Si comunica che l’incontro “Privacy, social network e motori di ricerca” per il ciclo su Diritto e Innovaione Tecnologica, che avrebbe dovuto tenersi il 14 maggio, è stato rinviato a data da definirsi.

Il prossimo appuntamento del ciclo sarà quindi quello del 10 Giugno sul tema “Free model vs. paying model: modelli di business emergenti nel web 2.0” con la partecipazione del Dott.Paolo Barberis, presidente e fondatore di Dada S.p.a., del Prof.Diego Lanzi, professore aggregato di Economia e Politica nell’Università di Bologna e del Dott.Marco Zamperini, Chief Technology Officer a Value Team. Come sempre

L’incontro, coordinato dalla Prof.Avv. Giusella finocchiaro e organizzato da Alma Graduate School, si terrà come di consueto a Villa Guastavillani dalle 15 alle 18. A seguire un aperitivo di discussione. Ulteriori informazioni sul sito di Alma Graduate school.

posted by admin on gennaio 19, 2010

Miscellanee

(No comments)

Immagine 1E’ dedicato ai reati informatici il prossimo appuntamento con gli Incontri su Diritto e Innovazione Tecnologica, che si tengono ad Alma Graduate School con il coordinamento scientifico della Prof. Avv. Giusella Finocchiaro.

Relatore del seminario sarà il Consigliere Giuseppe Corasaniti, Magistrato Ordinario presso il Tribunale di Roma. Nel corso dell’incontro saranno esaminati i profili più rilevanti della disciplina penalistica dei reati informatici. Sarà, inoltre, oggetto di analisi il D.lgs. 231 del 2001 che ha introdotto nel nostrio ordinamento la responsabilità amministrativa degli enti collettivi per i reati compiuti dai soggetti appartenenti alla compagine sociale.

L’appuntamento è per giovedì 21 gennaio, a partire dalle ore 15, presso l’abituale sede di Villa Guastavillani, Bologna. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito web di Alma Graduate School a questo indirizzo.

posted by admin on novembre 26, 2009

Eventi

(No comments)

E’ dedicato a “Geographically- referenced data, mobility, data mining e k- anonimity” lo workshop che si terrà domani 27 Novembre presso Alma Graduate School. Speaker della giornata sarà Franco Turini, Professore di Informatica presso l’Università di Pisa.

Con questo evento si chiude il primo ciclo di Incontri su Diritto e Innovazione Tecnologica, organizzati dall’istituto di formazione post- laurea dell’Ateneo bolognese per approfondire in maniera interdisciplinare le tematiche emergenti al confine tra diritto e internet.

Ma il dialogo iniziato con la prima edizione non si interrompe. Visto il successo dell’iniziativa, infatti, Alma Graduate School e la Direttrice Scientifica Prof.ssa Giusella Finocchiaro hanno messo a punto un nuovo ciclo di incontri, che conserva “spirito” e titolo del precedente. Il prossimo appuntamento in calendario è quello del 16 Dicembre, quando il Dott. Claudio Filippi dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali parlerà de “I recenti provvedimenti dell’Autorità garante per la protezione dei dati personali sulla sanità on-line”

posted by admin on novembre 20, 2009

Eventi

(No comments)

alma

Per ben quattro ore nella giornata di ieri il Dott. Cosimo Comella dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali ha risposto alle domande delle aziende formulate sul tema degli amministratori di sistema.

L’occasione è stata quella del primo incontro della II edizione degli Incontri su Diritto e innovazione tecnologica organizzati da Alma Graduate School.
Il 16 Dicembre, data del secondo incontro, il tema sarà quello dei più recenti provvedimenti dell’Autorità Garante in materia di sanità. A presentarli sarà il Dott. Claudio Filippi, dirigente del dipartimento sanità e pubblica amministrazione dell’Autorità Garante per i dati personali.

posted by admin on novembre 19, 2009

Portfolio

(No comments)

Vi proponiamo di seguito una selezione di articoli comparsi sulla pubblicistica italiana e internazionale nel corso della settimana appena trascorsa. Buona lettura!

  • Dibattito sul copyright: la dottrina del fair use è di beneficio a tutti [Wall Street Journal]
  • Il Governo inglese pronto a varare nuove leggi anti- pirateria [The Register]
  • La privacy al tempo dei social network: 8 incontri a Alma Graduate School [Modena 2000]
  • Wikipedia e il diritto all’oblio [MyTech- Panorama]
  • Google Books: riscritto l’accordo tra Google e le associazioni di editori e scrittori [Punto Informatico]
  • La protesta degli utenti internet italiani: la banda larga è un diritto [Repubblica.it]
  • La Cina propone nuovi standard per i brevetti [Intellectual Property Watch]
  • CENSIS: pubblicato il nuovo rapporto sull’uso della Rete in Italia [CENSIS]