Diritto & Internet

Le app mediche nel mirino del Garante

Annunciato uno “sweep day” di verifica per le applicazioni scaricabili su smartphone e tablet.

Il Garante per la privacy avvierà un’indagine sulla correttezza delle procedure e sul livello di sicurezza delle app scaricabili su smartphone e tablet, verificando l’uso corretto dei dati degli utenti e delle richieste di autorizzazione per i download in conformità alla normativa italiana per la protezione dei dati.

Inserita nel quadro di cooperazione delle autorità Garanti dei Paesi aderenti al Global Privacy Enforcement Network (GPEN), l’azione del Garante aderisce all’iniziativa Privacy Sweep 2014, focalizzandosi su una “azione a tappeto” nell’ambito delle applicazioni mediche, settore tanto in crescita quanto critico per la gestione di dati di profili sanitari.

Lo “sweep” dell’Autority, che interesserà alcune delle 50 più importanti app disponibili sulle maggiori piattaforme, avrà luogo in una data compresa tra il 12 e il 18 maggio 2014, nel corso della settimana indicata dal GPEN per l’azione coordinata della rete delle Autorità Privacy a livello globale.

L’azione del Garante, che provvederà con interventi prescrittivi o sanzionatori in caso di violazione,sarà inserita in una ampia operazione volta ad accrescere la consapevolezza della necessità della protezione dei dati personali, favorire il rispetto delle norme a salvaguardia degli utenti, sviluppare azioni di sensibilizzazione e formazione del pubblico sull’uso delle applicazioni mobili e promuovere iniziative globali sulla privacy.

I risultati dell’indagine dello Sweep Day saranno resi noti nell’autunno 2014.

Aggiungi commento

Direttore Scientifico
Prof. Avv. Giusella Finocchiaro
Curatrice Editoriale
Dott. Giulia Giapponesi