Diritto & Internet

Un premio ad memoriam per Stefano Rodotà

Stefano Rodotà fotografato da Niccolò Caranti.

Il Premio è un’iniziativa del Comitato della Convenzione 108 del 1981 del Consiglio d’Europa (“Convenzione sulla protezione delle persone rispetto al trattamento automatizzato di dati a carattere personale”). Destinato a ricercatori e studenti e punta a valorizzare e a dare visibilità a progetti di ricerca innovativi e originali nel campo della protezione dei dati personali sviluppati in ambito universitario.
L’iniziativa del Comitato nasce con l’obiettivo di sviluppare una riflessione e promuovere una ricerca sulle tematiche legate alla privacy, e in particolare la sua tutela nell’universo digitale.

Il conferimento del premio avviene in un momento storico importante per la Convenzione 108: l’apertura alla firma del Protocollo emendativo della 108 (ottobre 2018) ha segnato la fine di un processo di revisione finalizzato a rispondere alle molteplici sfide nate con le nuove tecnologie, assicurando la “tenuta” dei principi della Convenzione e rafforzandone i meccanismi per la sua effettiva implementazione.

Il Premio dedicato all’esimio giurista Stefano Rodotà, che per anni si è battuto in tutti i settori per rafforzare sempre più i termini di tutela della privacy dei cittadini, verrà assegnato per la prima volta il 28 gennaio 2019 in una occasione speciale: la Giornata Europea della protezione dei dati personali.
Il vincitore avrà l’onore di presentare il suo progetto alla prossima riunione plenaria del Comitato della Convenzione 108 che si terrà a Strasburgo dal 12 al 14 giugno 2019.

Il modello per partecipare al Premio è disponibile sul sito del Consiglio d’Europa.

Direttore Scientifico
Prof. Avv. Giusella Finocchiaro
Curatrice Editoriale
Dott. Giulia Giapponesi