Diritto & Internet

Spid: accordo tra Agid e Garante per la protezione dati

Il Garante Privacy ha dato parere favorevole su due provvedimenti Agid relativi allo Spid, il sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale di cittadini e imprese.

I provvedimenti riguardano l’aggiornamento dello schema di regolamento delle modalità attuative per la realizzazione del sistema e lo schema convenzionale dei rapporti fra Agid e gestori dell’identità digitale.

Le modifiche sono volte alla crescita della sicurezza informatica, della protezione dei dati, in particolare alla migliore definizione delle modalità di conservazione dei documenti relativi all’identità digitale e all’utilizzo delle credenziali dell’utente, oltre che alle procedure di sospensione e revoca dei gestori.

Sono inoltre stabiliti gli obblighi dei gestori per il trattamento dei dati, le misure e gli strumenti di sicurezza, le garanzie per la protezione dei dati nei casi di utilizzo di soggetti esterni per la fornitura dell’identità digitale.

Da una nota del Garante, si apprende che l’elaborazione degli articoli è maturata dal confronto tra Agid e l’Ufficio del Garante, con l’apporto dei risultati del tavolo tecnico.

Per ciò che riguarda ogni eventuale violazione, sono definite le modalità di comunicazione dei gestori e le procedure che Agid dovrà avviare nei loro confronti per ogni adempienza.

Aggiungi commento

Direttore Scientifico
Prof. Avv. Giusella Finocchiaro
Curatrice Editoriale
Dott. Giulia Giapponesi