Diritto & Internet

"Diritto e sovranità" di Giusella Finocchiaro

Schermata 2016-04-08 alle 15.21.02Proponiamo qui l’articolo di Giusella Finocchiaro pubblicato venerdì 8 aprile 2016, su Il Giorno, Il Resto del Carlino e La Nazione.

Negli ultimi giorni abbiamo spesso letto delle grandi multinazionali tecnologiche nelle prime pagine dei quotidiani. Ma non per un nuovo modello di smartphone, né per un nuovo servizio, bensì per vicende che hanno avuto luogo in aule giudiziarie. Apple contro FBI, Facebook contro il Quotidiano Nazionale. Due grandi fenomeni si possono leggere dietro questi eventi: la tecnologia che si fa diritto e la debolezza degli Stati nazionali.
Il primo. La contrapposizione fra Nomos e Téchne è antica. Oggi la tecnologia è in grado di veicolare regole di contenuto giuridico: la scelta del livello di protezione dei dati, il grado di condivisione delle informazioni, le nuove firme elettroniche. Il codice, inteso come raccolta di norme (codice civile, codice penale, ecc.) si confonde con il codice (codice sorgente, codice eseguibile, ecc.) nel senso di software, di insieme di istruzioni che sta alla base dei programmi informatici. Come insegna Lessig, i due ‘codici’ possono diventare una cosa sola e la tecnologia può creare un sistema di regole parallelo. Ma si pone il grande problema del controllo sulla tecnica. Chi controlla la tecnica? Chi stabilisce gli obiettivi (se non addirittura i valori)?

Per leggere la versione completa dell’archivio si rimanda a QUESTA pagina di QN.

Giusella Finocchiaro

Aggiungi commento

Direttore Scientifico
Prof. Avv. Giusella Finocchiaro
Curatrice Editoriale
Dott. Giulia Giapponesi