Diritto & Internet

Twitter modifica i suoi termini di servizio

Twitter, una delle più popolari piattaforme di micro- blogging del mondo, modifica i propri termini di servizio. Al centro delle nuove linee guida, rese note con un post sul blog ufficiale della corporation, l’indicazione relativa ai diritti di proprietà intellettuale sui “cinguettii elettronici” pubblicati dai navigatori nel proprio spazio.
Titolari di tali diritti, si legge nel documento, sono senz’altro gli utenti che li digitano. D’altra parte, però, l’azienda ribadisce il proprio diritto a “usare, copiare, riprodurre, processare, adattare, modificare, pubblicare, trasmettere, mostrare e distribuire” i contenuti per finalità di business. Insomma, par di capire, i dati appartengono agli utenti, ma questi ultimi non hanno facoltà di imporre restrizioni alla circolazione dei dati medesimi.

Aggiungi commento

Direttore Scientifico
Prof. Avv. Giusella Finocchiaro
Curatrice Editoriale
Dott. Giulia Giapponesi