Diritto & Internet

Contratti a distanza e tutela dei consumatori: recepita in Italia la Direttiva 2011/83/UE

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 58 dell’11 marzo 2014, il d.lgs. n.21 del 21 febbraio 2014, di attuazione della Direttiva Europea n. 83 del 25 ottobre 2011 sui diritti dei consumatori.

Il decreto legislativo, che entrerà in vigore il prossimo 14 giugno, modificherà alcune disposizioni del Codice del consumo con particolare riguardo alla disciplina dei contratti a distanza. Il nucleo centrale è una maggiore tutela dei diritti dei consumatori.

Quali in sintesi le novità più significative?

Sono stati accentuati gli obblighi informativi in capo al professionista ed è stato esteso il termine per l’esercizio del diritto di recesso dagli attuali dieci giorni lavorativi a quattordici giorni (senza ulteriori aggettivazioni). Maggiormente specificati gli obblighi del professionista in caso di recesso. Particolare rilievo presenta, inoltre, l’art. 51 sui requisiti formali dei contratti a distanza, dove sono fornite istruzioni operative inerenti ai siti di commercio elettronico.

Il testo del decreto è disponibile QUI.

Annarita Ricci

Aggiungi commento

Direttore Scientifico
Prof. Avv. Giusella Finocchiaro
Curatrice Editoriale
Dott. Giulia Giapponesi