Diritto & Internet

Edward Snowden a TED 2014: "Ecco come riprenderci Internet"

In occasione del trentennale delle conferenze TED, vi proponiamo il video dell’intervento di Edward Snowden, intervenuto sul palco di TED2014 durante la speciale edizione che si sta svolgendo in questi giorni in Canada (17-21 marzo 2014).

Nel 2013 Snowden è diventato noto per aver rivelato al mondo i programmi segreti di intercettazione delle comunicazioni mondiali su internet messi in atto dalla NSA, la National Security Agency degli Stati Uniti. Le sue rivelazioni, venute alla luce grazie alla diffusione alla stampa di alcuni documenti riservati della NSA sono al centro dello scandalo globale soprannominato dai giornali italiani “datagate”. I documenti pubblicati contengono informazioni sui sistemi di sorveglianza americani tra cui PRISM, Boundless Informant e Bullrun, che permettono alla NSA di controllare qualunque conversazione effettuata attraverso i servizi dei più importanti colossi mondiali della comunicazione come Facebook, Google, Apple, Microsoft, Yahoo, Skype, ecc.

Oltre allo scandalo internazionale, che ha interessato tutti i cittadini, le rivelazioni di Snowden hanno portato alla luce le intercettazioni che gli Stati Uniti hanno messo in atto sulle conversazioni di capi di stato di altri paesi, tra cui la nota “sorveglianza” del cellulare della cancelliera tedesca Angela Merkel.

Edward Snowden aveva 28 anni quando, nell’estate del 2013, The Guardian ha pubblicato i primi documenti sul sistema Prism della NSA. La pubblicazione delle “soffiate” è stata coordinata insieme al giornalista americano Glenn Greenwald e alla filmaker Laura Poitras mentre Snowden si trovava ad Hong Kong. Dopo che l’identità del delatore è stata resa pubblica, il governo americano ha emesso un mandato di cattura per spionaggio e Snowden si è rifugiato a Mosca chiedendo alla Russia asilo politico.

Negli Stati Uniti, la sua delazione, da alcuni vista come un atto eroico e da altri come una minaccia alla sicurezza della nazione, ha acceso un dibattito sul bilanciamento tra le azioni a salvaguardia della national security e la protezione dei diritti personali, tra cui la privacy. Nel resto del mondo, lo scandalo ha invece portato nuovamente in primo piano la predominanza del controllo degli Stati Uniti sulle comunicazioni internazionali.

Attraverso l’utilizzo di un robot mobile con uno schermo per la teleconferenza Snowden è intervenuto durante l’edizione di  TED2014 sui temi della sorveglianza governativa e della libertà della rete. L’intervento è stato presentato e condotto da Chris Anderson, fondatore di TED, con la collaborazione di Tim Berners-Lee, considerato l’inventore di internet.

Nel suo intervento Snowden torna a parlare dei programmi PRISM, Boundless Informant e Bullrun e delle implicazioni che questi sistemi di intercettazione di massa hanno sui diritti dei cittadini, sulla vita in rete e sulle relazioni internazionali.

Buona visione.

Giulia Giapponesi

Aggiungi commento

Direttore Scientifico
Prof. Avv. Giusella Finocchiaro
Curatrice Editoriale
Dott. Giulia Giapponesi