Diritto & Internet

Attacco hacker per il sito di tradimenti online

A rischio i dati sensibili degli iscritti ad Ashley Madison, un portale di dating espressamente dedicato agli incontri extraconiugali.

Un gruppo di hacker, autonominatosi Impact Team, si è servito di una falla del sito web per venire in possesso dei dati sensibili di 37 milioni di utenti.

I dati riguardano non solo gli attuali membri, ma anche coloro che in passato hanno posseduto un account e che successivamente ne hanno chiesta e ottenuta la cancellazione.

Noel Bilderman, Ceo della Avid Life Media, società proprietaria del sito, ha confermato la notizia, senza però offrire informazioni ulteriori sulla gravità del furto avvenuto. Impact Team, che ha invece dichiarato di essersi impossessato della totalità dei dati disponibili, ha intimato la chiusura immediata e definitiva di Ashley Madison e Established Men, altro sito di dating controllato dalla Avid Life Media. In caso di rifiuto, la totalità dei dati dei profili, i nomi, gli indirizzi, i numeri delle carte di credito, le transazioni bancarie e le conversazioni private degli utenti iscritti saranno resi pubblici.

Nel 2011, Ashley Madison si era reso noto in Italia per una campagna pubblicitaria che faceva esplicito riferimento alle vicende private dell’allora Presidente del Consiglio. In quel periodo oltre 200.000 italiani decisero di creare un account.

La natura dei dati sensibili raccolti dal portale fa ipotizzare gravi danni alla sfera privata di molti cittadini in caso di diffusione non autorizzata.

Aggiungi commento

Direttore Scientifico
Prof. Avv. Giusella Finocchiaro
Curatrice Editoriale
Dott. Giulia Giapponesi