Diritto & Internet

Multa di 22,5 milioni di dollari a Google per violazione della privacy

Google dovrà pagare una sanzione di 22,5 milioni di dollari per avere violato la privacy degli utenti di Safari, il browser della Apple. La cifra è stata definita in un accordo tra la società di Mountain View e la Federal Trade Commission, l’ente regolatore del commercio negli Stati Uniti.

Il caso era venuto alla luce lo scorso inverno, quando un ricercatore di Stanford ha scoperto che alcune compagnie di pubblicità su internet, tra cui Google, utilizzavano uno speciale codice informatico attraverso il quale potevano monitorare l’attività degli utenti di Safari.

Il codice utilizzato era in grado di aggirare le impostazioni sulla privacy impostate sul browser, permettendo così di tracciare le abitudini di migliaia di utenti di prodotti Apple, tra cui i-pad e iphone.

Secondo il Wall Street Journal, si tratta della sanzione più alta mai applicata dalla Federal Trade Commission ad una singola azienda ma l’importo sarebbe comunque modesto per Google: pare infatti che l’azienda di Mountain View generi una somma equivalente ogni cinque ore.

Giulia Giapponesi

1 commento

  • beh diciamo che e’ ora che qualcuno si svegli e capisca che “don’t be evil” e’ solo uno slogan ……

Direttore Scientifico
Prof. Avv. Giusella Finocchiaro
Curatrice Editoriale
Dott. Giulia Giapponesi