Diritto & Internet

EASA: sì all'utilizzo degli smartphone sui voli aerei

wifi_usage_600x264Autorizzato l’utilizzo di smartphone e altri dispositivi elettronici portatili durante i viaggi aerei, ma la novità potrebbe non estendersi a tutte le compagnie.

L’Agenzia europea per la sicurezza aerea (o EASA, dall’acronimo inglese European Aviation Safety Agency), l’organo di controllo del settore aeronautico dell’Unione europea, ha emesso l’autorizzazione all’utilizzo di smartphone in volo senza necessità di impostare sui dispositivi la “modalità aereo”.

Oltre agli smartphone, il permesso riguarda ogni genere di apparecchiatura elettronica a bordo dell’aereo, dai tablet ai laptop, dagli e-reader ai lettori Mp3.

L’autorizzazione sarà rilasciata a tutte le compagnie aeree dopo un processo di valutazione mirato a verificare che i sistemi di navigazione aerea non subiscano alcun tipo di interferenza dai segnali trasmessi dai dispositivi elettronici dei passeggeri. per questo motivo potranno esserci delle differenze di regolamento fra una compagnia e l’altra.

L’Agenzia specifica che, in ogni caso, i passeggeri dovranno attenersi a quanto stabilito dai regolamenti delle singole compagnie.

“Questo l’ultimo degli step regolatori per consentire l’offerta di collegamenti mobili o WiFi “gate-to-gate”, sottolinea l’EASA,  ” la direttiva segue l’azione iniziale compiuta dall’agenzia nel dicembre 2013, che mira ad estendere l’utilizzo degli apparecchi durante tutte le fasi del volo”.

Maggiori informazioni sono disponibili sulla pagina web dedicata.

Aggiungi commento

Direttore Scientifico
Prof. Avv. Giusella Finocchiaro
Curatrice Editoriale
Dott. Giulia Giapponesi